SPEDIZIONE GRATUITA

Digita la tua ricerca qui

Top
Image Alt

Storia della Calzatura

  /  Voltan 1898   /  Storia della Calzatura

Storia della Calzatura

In questo nuovo articolo percorriamo insieme tutta la storia della calzatura, dall’antichità all’era moderna.

La storia della calzatura inizia proprio quando inizia la storia dell’uomo.

Infatti, già ai tempi dell’era preistorica gli uomini primitivi, per proteggere i propri piedi, crearono un tipo di calzatura con suola in fibra vegetale o con pelle non conciata legata al piede con dei lacci.

La scarpa più antica, ritrovata in buono stato all’interno di una caverna dell’Armenia, risale al 3500 A.C.

Secondo gli studi, si tratta di una scarpa da Donna numero 37 e mezzo, formata da pelle bovina e lacci in cuoio.

Proseguendo lungo la linea temporale, si trovano riscontri della presenza di calzature nell’era egiziana, epoca in cui la calzatura cominciò ad essere associata ad un determinato status quo nella società, infatti solo le classi sociali più elevate indossavano calzature mentre il popolo camminava scalzo.

Indossavano sandali con suola in cuoio, legno, giunco o foglie di palma fissate al piede tramite il sistema di infradito.

Sono stati poi successivamente i sumeri, i babilonesi e gli assiri ad arricchire le calzature con varie decorazioni metalliche e modificando il loro aspetto a seconda del loro uso, come gli stivali per cavalcare o per guidare i carri da guerra.

Ma la vera svolta per le calzature arrivò con gli antichi greci che inventarono i vari modelli di calzatura come sandali, stivaletto da donna, stivale da viaggio, scarpe a punta e in pelle morbida.

Anche i romani poi appresero l’arte della calzatura e anche per loro le calzature rappresentavano un simbolo distintivo della condizione sociale.

L’evoluzione della calzatura verso l’età moderna avvenne nel XII secolo grazie ai calzolai e ciabattini Veneziani e, in particolare, con l’arrivo degli zoccoli chiamati “Patitos”: calzature con tomaia in pelle di montone e suola alta.

Contemporaneamente in Francia Caterina De’ Medici diffuse la moda della scarpa con il tacco.

Nel secolo seguente, invece, la storia della calzatura divenne un importante pilastro per la storia della moda in generale, soprattutto con le calzature ispirate all’ Art Noveau francese, e iniziarono a diffondersi anche le scarpe da ballo e le scarpe sportive.

Dopo la seconda guerra mondiale è lo stile Italiano a predominare, sandali e décolleté sono al centro della moda.

Ancora oggi l’Italia è regina della moda calzaturiera grazie ai marchi contraddistinti dalla lavorazione Made in Italy.

You don't have permission to register.
X